Le parole sono importanti”! Così ripeteva, anzi urlava Nanni Moretti seduto a bordo piscina nel celebre film Palombella rossa. Ebbene sì, le parole sono davvero importanti. Fanno esistere le cose, gli danno un senso, le rendono reali. Attraverso di esse ci definiamo e definiamo gli altri, diciamo quello che siamo e ciò che vogliamo essere. Ecco perché occorre prestare molta attenzione ai testi di un sito. D’altronde, credo che l’essenza del web sia proprio questa: comunicare ed entrare in connessione con gli utenti usando le parole.

Molti nel realizzare un sito prestano le attenzioni maggiori all’estetica. Ma se è vero che delle belle immagini, una grafica curata, dei video emozionali colpiscono l’occhio e attirano l’attenzione, è altrettanto vero che dopo lo stupore rimane ben poco se i contenuti sono di scarso valore.

Content is king

Quante volte, cercando un albergo su internet, si leggono cose come ‘servizi di qualità’, ‘cura dei dettagli’, ‘location perfetta’, o ancora ‘oasi di relax’, ‘attenzione a ogni tua esigenza’, ‘un soggiorno unico’. Sembra quasi una filastrocca. Frasi fatte che si ripetono costantemente. Ma secondo te, c’è qualcuno che è realmente interessato a queste cose? A qualcuno potrebbero suscitare emozioni? La risposta è no, ovviamente.

Ed è no perché sono parole vuote usate da migliaia di hotel e strutture ricettive. La lingua italiana è così ricca, allora perché non provare ad essere originali? Per non parlare, poi, degli errori ortografici o grammaticali che caratterizzano molti testi online, tra punteggiature messe a caso o parole scritte in maniera sbagliata.

La maggior parte dei testi sono scritti male: banali, generici, senza identità. Il risultato è che spesso (molto spesso) in pochi perdono tempo a leggerli.

Quindi è importante che il copywriting del tuo hotel sia curato fin nei minimi dettagli. Devi riuscire a catturare l’attenzione del potenziale cliente in un tempo brevissimo, altrimenti difficilmente prenoterà una stanza. Nei siti web per strutture ricettive è molto alto il rischio di perdere il contatto con l’utente: dagli un motivo reale per restare e navigare tra le tue pagine, cerca di incuriosirlo, di stuzzicarlo, di coinvolgerlo. È importante stabilire una connessione, stimolarlo con un corretto uso delle parole e renderlo il protagonista della tua storia attraverso una narrazione efficace.

I testi del tuo sito devono emozionare e conquistare chi legge. La magia che crea un testo ben scritto non la crea nessuno strumento. E, soprattutto, aumenta le possibilità di una conversione.

Certo, non è facile e nemmeno immediato. Ecco che allora diventa fondamentale affidarsi a un copywriter professionista che, dopo aver capito quale stile utilizzare, da quello formale a quello più ironico, riesca a cogliere la vera identità del tuo hotel e a comunicarla in maniera efficace, con originalità, chiarezza e passione.

In alternativa, se vuoi occuparti in prima persona dei contenuti del tuo sito, non ti resta che prendere penna, fogli e libri e metterti a studiare. Ci sono molti testi dedicati a questa tematica. Documentati anche in rete, cercando dei corsi di formazione validi e autorevoli. L’importante è seguire solo i consigli di professionisti riconosciuti: il rischio di trovare ‘guru’ improvvisati della materia è dietro l’angolo, e in questo settore con l’improvvisazione si fa poca strada.

Con le parole si costruisce quell’identità differenziante che farà fare il salto di qualità al tuo hotel. Per vendere ci vogliono le parole. Ma soprattutto, bisogna aver qualcosa da dire.

Share This